La bontà è nella nostra natura

Alla scoperta della Val di Non, la valle di Melinda.

Ad ogni morso, Melinda svela i segreti della sua bontà. Cresce in un paradiso naturale, rispettato e protetto. I componenti di quattromila famiglie se ne prendono cura con amore e sapienza. La raccolgono al momento giusto, affinchè sia sempre fresca e croccante. Infine donano un po’ dei suoi semi alla terra per rinnovare una storia che, nella Val di Non, si racconta da millenni.

Una mela da portare in palmo di mano. E non solo per orgoglio. Ogni Melinda sta nel palmo di una mano, le grandi mani instancabili e forti dei frutticoltori del Consorzio, che colgono le mele dalla pianta, una per una, adagiandole poi nei canestri. 

Meli e melicoltori vivono nello stesso balsamico ambiente che dà un bel colorito rosato sia alle “gote” delle mele, sia a quelle degli abitanti: la Val di Non. 

È un territorio che va dai 400 ai 1000 m.s.l.m., tra i più adatti al mondo per coltivare il melo, far nascere e maturare le mele Melinda:

  1. catene montuose che le proteggono dalle fredde correnti del Nord favorendo un clima temperato e soleggiato;
  2. ghiacciai in quota che offrono sempre acqua irrigua fresca e pura, anche in estate; 
  3. terreno roccioso di Dolomia che fa crescere frutti dalla polpa croccante e saporita;
  4. precipitazioni concentrate tra fine autunno e primavera - con abbondanti nevicate invernali - molto scarse durante il periodo di crescita, maturazione e raccolta dei frutti, che garantiscono un’ottimale biosintesi naturale, sia di fruttosio sia di acido malico, alla base delle peculiari caratteristiche organolettiche delle mele Melinda;
  5. forti escursioni termiche giornaliere (anche di 15 °C) durante il periodo della raccolta, che favoriscono la colorazione della buccia e la fragranza della polpa.

Alla scoperta della Val di Non

Non è solo la natura che rende speciale la Valle di Melinda: tra il romantico Lago di Tovel o l'incantevole Lago Smeraldo, il bacino di Santa Giustina o il Fiume Noce, puoi scoprire antichi santuari, eremi e affascinanti castelli, suggestive testimonianze di uno storico passato. A piedi o in mountain-bike, puoi percorrere infiniti sentieri e lasciarti catturare dalla bellezza del paesaggio. Puoi godere di una sana attività fisica all’aria aperta sulle piste per lo sci di fondo e da discesa o camminando con le ciaspole sulla neve.

Gli ospitali ristoratori dei rifugi di montagna, gasthof e chalet ti attendono per coccolarti e farti gustare le specialità eno-gastronomiche nonese.

In ogni stagione, la valle si tinge di nuovi colori. Alla fine dell'inverno, la bianca coltre di neve che protegge le radici dei meli si scioglie e, in primavera, lascia spazio al bianco dei fiori di melo, che profumano delicatamente tutta la vallata e quando il vento fa volare i petali, sembra di nuovo che nevichi. L'estate prende le sfumature delle mele mature e nell’aria si sprigiona un delizioso aroma. In autunno, le foglie dei meli rilasciano il sole accumulato e da verdi diventano gialle e poi rosse, come i colori delle nostre meravigliose Melinda, pronte per essere gustate.

www.visitvaldinon.it