Orzotto perlato allo speck e mele

bassa
Primi piatti
213 calories per serving
€€
Per 6 persone:
200 g di orzo perlato
20 g di burro
3 cucchiai da cucina di olio di semi
150 g di speck tagliato a listarelle
2 mele Fuji Melinda
1 bicchiere abbondante di vino Nosiola
Abbondante Trentingrana grattugiato

 

Mettiamo l’orzo a bagno durante la notte.
Rosoliamo la cipolla finemente affettata con una noce di burro e un filo d’olio di semi.
Aggiungiamo lo speck tagliato a sottili listarelle (tipo Julienne) e poi le mele sbucciate e affettate.
Lasciamo cuocere per 3 minuti, quindi versiamo l’orzo ben asciutto, lo mescoliamo per bene al soffritto e lo bagnamo con il vino Nosiola.
Cuociamo a fuoco alto fino a quando il vino Nosiola non sarà del tutto evaporato.
Abbassiamo la fiamma e portiamo a cottura bagnando il nostro orzotto con il brodo. Quando l’orzo avrà raggiunto la consistenza desiderata (circa 40 minuti dopo l’evaporazione del vino) lo mantechiamo con burro e Trentingrana.

 

Trentino d.o.c. Nosiola - Cantina di Toblino Trentino
L'orzo non scuoce e sarà molto buono anche nei giorni successivi, avendo cura di scaldarlo a fuoco lento con del brodo
mezzaFuji

I vostri commenti